Pubblicato il

Imparare la musica popolare in cinque stage

Imparare la musica popolare in cinque stage

Lanciato il progetto Ecoula de mezeucca tradichonella

Violino popolare, organetto diatonico, musica d’insieme, improvvisazione e laboratori per bambini costituiscono l’ossatura del progetto Ecoula de Mezeucca Tradichonella. L’iniziativa è frutto della sinergia tra assessorato regionale alla Cultura, l’Istituto musicale della Valle d’Aosta e l’associazione Grand-mère, 14 formazioni musicali affiliate. ”Il progetto – ha sottolineato Rhémy Boniface dell’associazione Grand-mère, 14 formazioni musicali affiliate – guarda alla musica tradizionale del futuro, facendo tesoro di quanto lasciato dai nostri antenati”. Il primo appuntamento è per il 13, 14 e 15 aprile a Bionaz dove i corsisti prenderanno confidenza con l’organetto diatonico nelle Alpi occidentali. E’ in calendario a giugno (9 e 10) a Fénis il corso per i più ‘piccoli. Il clou sarà dal 3 all’8 settembre in concomitanza con il Festival des peuples minoritaires quando lo stage aprirà alla musica delle minoranze nel mondo. Per imparare i segreti del violino popolare si dovrà aspettare novembre (23, 24 e 25 a Pontboset). L’ultimo appuntamento è per gennaio 2013 con 5 giorni di stage – dal 2 al 6 a Saint-Nicolas – dove l’improvvisazione musicale d’insieme sarà protagonista. ‘Gli stage rappresentano un’opportunità di avvicinamento per i giovani valdostani al nostro ricco patrimonio culturale musicale, di scoperta, e di approfondimento delle tecniche strumentali, danza e canti tradizionali”, ha concluso l’assessore alla Cultura Laurent Viérin.

Condividi

ULTIME NEWS