Pubblicato il

Courmayeur, paura per i nuovi crolli dallo Chétif

Courmayeur, paura per i nuovi crolli dallo Chétif

Sabato sera una frana di 1.500 metri cubi di materiale si è staccata dal Becco dell’aquila, sotto il Mont Chétif scendendo fino alla cava Liporace di Entrelevie.
Nessun ferito, ma tanta paura per il grosso boato che si è sentito distintamente in diverse parti del paese.
Ingenti i danni ai mezzi parcheggiati all’interno dell’impianto di betonaggio.
L’articolo completo su Gazzetta Matin in edicola lunedì 7 maggio.

Condividi

ULTIME NEWS