Pubblicato il

Ai volontari di Châtillon e alla Lilt le quote più importanti del 5 per mille

Ai volontari di Châtillon e alla Lilt le quote più importanti del 5 per mille

Sono 114 le organizzazioni di volontariato che si spartiranno la quota dell'imposta sul reddito delle persone fisiche

Oltre 350 mila euro; è la cifra che 114 organizzazioni di volontariato valdostane si divideranno, ripartendosi la quota del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche che dal 2006 può essere destinato a enti no profit e organizzazioni non lucrative. La parte del leone la fanno i volontari del soccorso di Chatillon e Saint Vincent con 1500 preferenze e la bella somma di 30 mila 726 euro; segue la Lega italiana per la lotta ai tumori con 1292 preferenze e 30 mila 652 euro. I contribuenti hanno premiato anche Avapa (14 mila euro circa), Les Amis du Coeur du Val d’Aosta e Viola (quasi 13 mila euro), l’Oratorio parrocchiale del Centro (quasi 12 mila euro), i volontari del soccorso di Donnas (10 mila 799 euro) e Missione Sorriso medici clown (8 mila euro circa). Cinque associazioni sono state escluse dal beneficio: l’associazione sportiva disabili valdostana, associazione Papai e Mamae, Oratorio Sen Martin Pontey e l’associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori.
(c.t.)

Condividi

ULTIME NOTIZIE
X