Pubblicato il

Memorial Day dopo i fatti di Brindisi: «ancora più motivati»

Memorial Day dopo i fatti di Brindisi: «ancora più motivati»

I poliziotti tedofori in bici proseguono il percorso che li porterà a Palermo per lasciare la fiaccola della legalità sotto l'albero Falcone

Spoleto ospiterà oggi alle 10, i nove tedofori in bicicletta della Polizia di Stato, che dal 14 maggio scorso, partendo da Lione, macinano chilometri per ricordare le vittime del terrorismo, delle mafie, del dovere e di ogni forma di criminalità. Il “Memorial Day 2012” continua, dunque, e dopo una cerimonia in ricordo delle vittime assieme agli allievi della Polizia di Stato, si sposterà a Terni, dove alle 13 se ne terrà una seconda. Il giorno dopo, domani 22 maggio, sarà la volta di Roma, alle 10:30, nell’istituto superiore della Polizia di Stato. Nel pomeriggio, i tedofori e 2500 studenti di tutta Italia, tra cui tre studenti e un docente della classe 4aB del Liceo Artistico di Aosta e sedici studenti e due insegnanti della classe 3aOGA dell’ISITIP di Verrès – Pont-Saint-Martin, si imbarcheranno da Civitavecchia sulle due “Navi della Legalità” verso Palermo.
Le navi arriveranno nel porto di Palermo la mattina del 23 maggio, anniversario ventennale della strage di Capaci, nella quale morirono per mano di cosa nostra il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e tre agenti della scorta. Le scolaresche e i tedofori parteciperanno in mattinata ai “Villaggi della Legalità”, un percorso di sensibilizzazione organizzato dalle scuole palermitane. A fine mattina si terrà un convegno nell’aula bunker del carcere “Ucciardone”, tristemente noto per i festeggiamenti dopo l’attentato da parte dei mafiosi reclusi, al quale parteciperà il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Nel pomeriggio, per le strade del capoluogo siciliano, sfileranno due cortei, composti dalle scolaresche in visita e dagli studenti siciliani. Alla fine del corteo, la “Fiaccola della Memoria e della Legalità” sarà collocata dai tedofori sotto l’Albero Falcone. Alle 17:58 in punto, l’ora in cui, nel 1992, avvenne l’esplosione sull’autostrada di Capaci, la Polizia di Stato suonerà il Silenzio.
«Dopo il vile attentato di Brindisi – spiega Massimo Denarier, segretario regionale del SAP raggiunto al telefono – le nostre motivazioni sono ancora più forti. Porteremo a destinazione il messaggio di legalità e memoria e onoreremo al meglio il ventennale della strage di Capaci».
(lorenzo piccinno)

Condividi

ULTIME NEWS