Pubblicato il

Hône: i giovani padroni del paese per una settimana

Padroni del paese per una settimana. Saranno grandi protagonisti in questi sette giorni i giovani di Hône, che con la grande partecipazione di tutta la comunità hanno dato il via alle manifestazioni lunedì 21 maggio con “Incanto alla vita”, primo appuntamento della rassegna che, attraverso il linguaggio musicale e teatrale, racconta i punti di vista, le difficoltà e gli entusiasmi di chi sta diventando grande. Dopo l’incontro con il teologo Paolo Curtaz e la regista e attrice Paola Corti, venerdì 25 maggio alle 21 in Piazza Gossweiler, ci sarà il secondo appuntamento “Una fresca performance teatrale lungo le vie del borgo di Hône”, con i giovani che metteranno in scena un viaggio racconto «per sorprenderci di noi stessi, ma anche per meravigliarvi, stupirvi, con il nostro mondo, il nostro modo, magari un po’ bislacco».
Lo sport, la cultura e il divertimento saranno protagonisti anche del week end, con “Oltre ogni cresta e confine”, iniziativa finanziata dal bando Giovani in M.O.T.O e che andrà in scena sabato 26 e domenica 27 maggio con l’obiettivo di fare riflettere i giovani sul rapporto fra loro e la montagna. Saranno una ventina le squadre al via, composte da ragazzi dei comuni valdostani e di fuori valle, che si sfideranno in un mega gioco itinerante con varie prove legate al tema della montagna. La serata di sabato sarà in stile Oktoberfest, con grigliata e birra cruda a caduta e l’accompagnamento musicale del gruppo tirolese Alpensunn Quartet. Nella mattinata di domenica la palestra ospiterà un incontro con la Fondazione Montagna Sicura, seguito dal pranzo aperto a tutti. Negli stessi locali sarà possibile visitare anche la mostra dal titolo “Les Sucreries de l’esprit montagnard” dove ogni comune partecipante porterà il prodotto o la tradizione tipica del proprio paese. «E’ il risultato di un lavoro che come amministrazione portiamo avanti da anni – spiega il primo cittadino Luigi Bertschy -. Crediamo molto nello stimolare e nel sostenere i giovani; è importante che siano loro in prima persona a esprimersi e a mettere in campo un impegno a favore della comunità costruendo opportunità di riflessione, incontro generazionale o momenti di incontro e svago».

Condividi

ULTIME NEWS