Pubblicato il

Aosta, il canone medio per l’affitto di un appartamento è di 500 euro mensili

Aosta è uno dei capoluoghi di regione dove i canoni medi di locazione sono cresciuti di più (+1,3%) nei primi nove mesi del 2011, trainati soprattutto dai bilocali (+8%). La tendenza al rialzo ha caratterizzato anche l’andamento degli affitti dei quadrilocali (+2,8%), mentre per i monolocali è stato registrato un forte calo (-6,3%) e per i trilocali una sostanziale stabilità. Questi sono alcuni dei dati che emergono dal “Focus sulla locazione”, realizzato da Solo Affitti, il franchising immobiliare leader in Italia nella locazione con 300 agenzie, in collaborazione con Nomisma.
L’andamento dei canoni di locazione nel capoluogo valdostano è in linea con il trend nazionale, con affitti in aumento nel Nord, con le eccezioni di Venezia (-2,2%) e Trento (-1,9%), e in calo nel Sud. I ribassi maggiori sono stati rilevati a Cagliari (-4,4%) e Napoli (-3,8%), mentre gli incrementi più consistenti si sono registrati a Campobasso (+5,8%), Torino (+3,4%) e Milano (+1,8%).
Per alloggiare in affitto ad Aosta occorrono mediamente 498 euro che aumentano a 504 euro per gli appartamenti già arredati e a 511 per le abitazioni munite di garage. Fra i capoluoghi più cari d’Italia ci sono Milano (974 euro), Roma (963 euro), Firenze (704), Venezia (671) e Napoli (593). Le città più a buon mercato sono Catanzaro (406 euro), Campobasso (433 euro) e Perugia (448 euro). Analizzando le singole tipologie di appartamenti, si rileva che ad Aosta per un monolocale l’esborso mensile medio è di 337 euro (3° più basso in Italia dopo Catanzaro e Perugia), mentre si spendono 434 euro per i bilocali e 568 euro per gli appartamenti con tre locali. I canoni salgono a 653 euro per i quadrilocali.

Condividi

ULTIME NEWS