Pubblicato il

Il gioco della morra in Valle d’Aosta non è più vietato

Il gioco della morra in Valle d’Aosta non è più vietato

E' nata un'associazione che lo promuove e che dà vita a un torneo regionale

Il gioco della morra non è più vietato in Valle d’Aosta, dopo che il questore di Aosta, Maurizio Celia, ne ha autorizzato la pratica, in previsione di una prossima eliminazione dalla tabella dei giochi proibiti e dopo aver valutato attentamente i “positivi cambiamenti della societa”.
La decisione è masturata in concomitanza con la nascita di un’associazione che sta promuovendo il gioco della morra in Valle d’Aosta e che ha da poco dato il via al torneo che nelle prossime settimane individuerà i potenziali partecipanti ai campionati italiani (approfondimento su Gazzetta Matin in edicola lunedì 18/6)
La scelta del questore è dovuta alla “mutata sensibilità popolare e al conseguente venir meno della pericolosità sociale” del gioco: in passato, infatti, la morra è stata “causa di risse, tenuto conto della violenza gestuale e verbale del gioco, spesso accompagnata dal consumo eccessivo di alcol”.
(l.m.)

Condividi

ULTIME NEWS