Pubblicato il

Ferrovia, tagliati i fondi per l’Aosta-Chivasso

Ferrovia, tagliati i fondi per  l’Aosta-Chivasso

Da 40 passano a 27 milioni di euro che dobrebbero essere tuttti investiti nell'acquisto di treni bimodali. Ad annunciarlo il deputato Roberto Nicco

Per l’ammodernamento dell’Aosta-Chivasso i milioni disponibili non sono più 40 ma 27. A denunciarlo è l’onorevole Roberto Nicco alla Camera. ”Ora, con il Contratto di programma in discussione il Governo decide di definanziare e di destinare l’intera risorsa, secondo l’invito espresso nel parere del Cipe, all’acquisto di treni bimodali, per le note problematiche di accesso alla stazione di Torino delle motrici diesel”, ha detto Nicco in aula. ”Chiedo intanto al Sottosegretario una conferma sulla volontà del Governo di trasferire effettivamente quell’intero importo, 27 milioni di euro, per i treni bimodali e colgo l’occasione per sapere se questi bimodali sono omologati per il servizio sulla rete ferroviaria italiana. Dopodiché, materiale rotabile e infrastruttura sono e rimangono questioni diverse. Complementari, ma diverse. Bene il rinnovo del materiale rotabile, ma l’inadeguatezza della infrastruttura rimane tale e quale. Non vorremmo che questo definanziamento rappresentasse la pietra tombale delle prospettive di ammodernamento e messa in sicurezza della linea”, ha cocluso Nicco.

Condividi

ULTIME NEWS