Pubblicato il

Aosta, come usare parte dell’avanzo di amministrazione

In Consiglio comunale ad Aosta arriva il rendiconto. Dalle anticipazioni, l’avanzo di amministrazione si aggirerà sui 4 milioni e mezzo di euro. Aosta si trasforma così, per necessità, in formichina e mette da parte un bel gruzzoletto, se si considera che il bilancio è di oltre 75 milioni.
Il sindaco, Bruno Giordano aveva detto che avrebbe tagliato la spesa, ma che la politica dei tagli non poteva essere infinita. Per quest’anno ce l’ha fatta: è stato di parola.
L’assessore alle Finanze, Mauro Baccega, oltre a snocciolare i numeri al Consiglio, numeri che, detti così, sembrerebbero eccellenti, dirà anche come il Comune intenderà impiegarlo questo benedetto gruzzoletto, visto che per non sforare il Patto di stabilità di investimenti il Comune ne ha potuti e ne potrà fare può fare davvero pochini.
Un’ideuccia sul come impiegare alcuni denari ce l’avrei: fino a settembre i comuni possono rivedere le aliquote dell’IMU. Non sarebbe male ridurre quella sulla prima casa e restituire un po’ di soldini ai cittadini.

Condividi

ULTIME NEWS