Pubblicato il

Confindustria, Boccia: obiettivo è la crescita, rilanciare un’azione forte sulla competitività

Confindustria, Boccia: obiettivo è la crescita, rilanciare un’azione forte sulla competitività

“I dati della Valle d’Aosta, di piccole e medie imprese sono la fotografia dell’Italia, un Paese dove prevalgono le piccole aziende e dove i problemi sono parecchi”, ha ricordato Vincenzo Boccia, presidente della Piccola industria di Confindustria, ospite all’assemblea di Confindustria Valle d’Aosta, tenutasi oggi alla Cittadella dei giovani di Aosta.
Boccia ha ricordato come il punto cruciale sia “la crescita” di un Paese, l’Italia che “è il secondo in Europa dopo la Germania per quanto riguarda il comparto manufatturiero, ma che non riesce a crescere. Se solo negli ultimi sette trimestri la nostra economia fosse andata al ritmo di quella della Germania, avremmo avuto un incremento di 39 miliardi di euro. C’è quindi un Paese che va bene, bisogna solo capire e portare in Italia quello che ci serve”.
La Piccola industria di Confindustria chiede invita “i banchieri a guardare negli occhi gli imprenditori e affidarli” e al governo “di impostare una politica a medio termine, due o tre anni, ma soprattutto di tagliare la spesa, che attualmente è di 800 miliardi, un livello insostenibile”.
Per Boccia ci sono due terremoti, “quello in Emilia e Mantova e quello nelle fabbriche. Dobbiamo innanzitutto essere consapevoli dell’emergenza e definire un piano nazionale per le imprese e la crescita. E’ necessario rilanciare un’azione forte sulla competitività, e questo è compito di Confindustria. Noi non vediamo l’ora di reagire, perché siamo stanchi di resistere”.
(l.m.)

Condividi

ULTIME NEWS