Pubblicato il

Maggioranza e minoranza non si accoradano sull’autonomia

Maggioranza e minoranza non si accoradano sull’autonomia

La difesa dell’Autonomia Speciale della Valle d’Aosta non mette d’accordo la minoranza e la maggioranza in Consiglio Valle: due le risoluzioni presentate e tali sono rimaste perché non si è arrivati alla stesura di un documento unitario. « E’ del tutto evidente che le speciali sono nell’occhio del ciclone. Ma non si rinuncia a un pezzetto – leggi semipresidenzialismo – per coccolare quei quattro voti del Pdl al quale ci si aggrappa e si è pronti a sacrificare pezzi di autonomia pur di salvare l’alleato. Il nostro testo non vuole spaccare il Consiglio ma che ci avevano chiesto i parlamentari».. Non accettano di ritirare la risoluzione che puntualmente viene bocciato. Ricorda il presidente Augusto Rollandin che il cammino sulle riforme costituzionali resta lungo e che «la risoluzione della maggioranza esprime semplicemente la preoccupazione di fondo che l’impianto delle Speciali venga scardinata. Non siamo qui a parlare delle grandi riforme ma a ribadire i valori dell’autonomia. Mai come in questo momento il potere è stato così romano centrico». Approvata a maggioranza con l’astensione di Alpe e Pd la risoluzione proposta dalla prima commissione consiliare Istituzioni e autonomia.

Condividi

ULTIME NEWS