Pubblicato il

Pollein, nuovo no alla stazione elettrica della Terna

Pollein, nuovo no alla stazione elettrica della Terna

Nuovo no del Consiglio comunale di Pollein, dopo quello di marzo, alla società Terna. Nulla da eccepire sullo smantellamento dell’attuale linea da 220kV per una da 380kV, il problema risiede nella stazione elettrica – una delle tre lungo il tracciato Avise-Villeneuve-Châtillon – che Terma prevede di costruire in località Paravère al confine con il comune di Charvensod, a valle del nuovo centro intercomunale di raccolta dei rifiuti. «Una decisione che comprometterebbe gravemente circa 25mila metri quadrati di terreni, l’equivalente di tre campi di calcio regolamentari, importanti per l’economia agricola del nostro Comune», ha puntualizzato l’assemblea cittadina all’unanimità. L’amministrazione chiede a Terna «di rivalutare la localizzazione ipotizzata prevedendo un insediamento al di fuori del territorio comunale, su terreni già compromessi dal punto di vista ambientale». La zona in questione è l’ex area Cogne di Aosta, per la quale Terna si è già espressa negativamente.

Condividi

ULTIME NEWS