Pubblicato il

Fontainemore: la sagra del mirtillo pronta per un bis da urlo

Fontainemore: la sagra del mirtillo pronta per un bis da urlo

Appuntamento per sabato 18 agosto, con il nuovo prodotto Mirtillys e il lavoro di una ventina di volontari

«Speriamo di ripetere il successo dello scorso anno, quando alla prima edizione arrivarono oltre 2 mila visitatori». E’ ottimista il sindaco di Fontainemore, Speranza Girod, nel presentare la seconda edizione della Sagra del Mirtillo e dei piccoli frutti, che andrà in scena sabato 18 agosto in località Niana. Una sagra, certo, ma non solo. Più che altro una vetrina «per promuovere e lanciare la produzione del mirtillo – spiega ancora il primo cittadino, orgoglioso di una produzione locale che impegna circa una trentina di aziende agricole -. Il nostro è un terreno particolarmente adatto e questa strada ci permette di raggiungere diversi obiettivi». Dopo la presenza dell’Esprit du Mont Mars, il dolce realizzato dalla pasticceria Baratta Tessaur di Pont-St-Martin, quest’anno ci ha pensato il dottor Nicola a realizzare un nuovo prodotto a base di mirtilli. Sarà Mirtillys il protagonista della seconda edizione: un succo di mirtilli con infusi di centella, vite rossa e amamelide prodotto, per ora, in 400 unità e distribuito, oltre che nella farmacia del dottor Nicola, anche al Pain de Coucou e al Gros Cidac. «Questa sagra rientra nelle strategia di promozione del territorio che ci siamo prefissi» ha concluso l’assessore regionale all’Agricoltura Giuseppe Isabellon, parlando di una manifestazione che decollerà alle 10 del mattino e regalerà pranzo, merenda, cena e mercatino dei produttori, il tutto anche sotto l’attenta regia dell’associazione Ou Bournel e del ristoro Coumarial.
(al.bi.)

Condividi

ULTIME NEWS