Pubblicato il

Calcio: il VdA perde con il Villalvernia e cambia ancora campo

Calcio: il VdA perde con il Villalvernia e cambia ancora campo

Giorni difficili per i granata, che hanno soli otto giocatori sotto contratto, continuano a cambiare campo di allenamento e sono nel mirini dei giocatori dello scorso anno che reclamano i rimborsi non percepiti

Si è chiusa con una sconfitta per 1-0 a Tortona sul campo del Villalvernia (formazione di serie D) la due giorni di amichevoli del Vallée d’Aoste che si era aperta sabato a Baldissero con il successo sempre per 1-0 sull’Ivrea (foto Barbara Torra) grazie a un gol di Noro. «Perdere con una squadra di categoria inferiore potrebbe essere un dato preoccupante – commenta Giovanni Zichella -, ma pensiamo in positivo e ricordiamoci che anche l’anno scorso il pre-campionato era stato avaro di soddisfazioni. Certo, spero da lunedì di iniziare a lavorare sul serio, perché il tempo passa e allenamenti veri e propri non ne abbiamo ancora fatti». Da oggi i granata si alleneranno (doppia seduta giornaliera) sui campi torinesi del Cenisia, mentre la sede del ritiro sarà un albergo di Volpiano; sabato amichevole a San Giusto contro una selezione di disoccupati torinesi, quindi due giorni di riposo in vista della settimana che precederà l’esordio in Coppa Italia. Sul fronte mercato sono stati tagliati Luca Pramotton (vicinissimo al Santhià) e Fabio Benedetto, mentre nelle prossime ore dovrebbero arrivare le firme di Samuele Emiliano e Fabio Panepinto; Cuneaz rimane sempre il sogno, ma difficilmente si realizzerà.
Intanto la società è investita da un’altra polemica. Dopo gli allenatori del settore giovanile, adesso sono quindici giocatori della passata stagione a battere cassa chiedendo il pagamento degli ultimi mesi dei rimborsi della passata stagione e dei premi promessi e mai liquidati. «Con spirito di sacrificio abbiamo lavorato sodo e vinto il campionato per cui non è corretto che si siano dimenticati così in fretta di noi che abbiamo compiuto un’impresa tanto importante, quanto storica e inaspettata. È molto improbabile che il presidente sia all’oscuro dell’accaduto in quanto alcuni giocatori hanno già contattato direttamente i vertici societari attuali, nonché presentato vertenza alla società per il recupero del dovuto», fanno sapere Matteo Baldi, Lorenzo Bocca, Jacopo Chiatellino, Fabio Cusano, Marco Di Matteo, Luca Di Renzo, Umberto Ferrauto, Matteo Guidi, Alessio Ippolito, Federico Lazzeri, Pierpaolo Masi, Luca Pramotton, Francesco Ruggiero, Filippo Scala, Arden Tulino. Il presidente Filippo Filippella non si scompone: «Non c’è nulla da commentare, verificheremo». Ma intanto le nuvole continuano ad addensarsi nel cielo sopra i granata.
(d.p.)

Condividi

ULTIME NEWS