Pubblicato il

Nuove regole per la costruzione di pollai e affini

Nuove regole per la costruzione di pollai e affini

Regole chiare e procedure snelle per la realizzazione di strutture quali ricoveri per attrezzi agricoli, legnaie e pollai. E’ quanto si propone il governo regionale che oggi ha approvato i criteri e le modalità per la realizzazione di strutture pertinenziali a servizio della residenza e delle attività agricole, anche non professionali.
«L’intento è quello di riempire un vuoto normativo e di definire tipologie costruttive e regole per l’inserimento attento di questo tipo di strutture nel paesaggio», ha sottolineato l’assessore al Territorio, Manuela Zublema, presentando il provvedimento nella consuta conferenza stampa della giunta.
I beni strumentali sono piccole strutture a servizio di fondi coltivati nelle zone agricole (zone territoriali di tipo E), con dimensioni inferiori a 20 metri quadrati e nei centri storici (zone A) di 10 metri quadri. La legge prevede la possibilità di realizzare queste strutture senza la necessità di un PUD e stabilisce che quanto definito nella deliberazione prevale sulle norme dei piani regolatori, limitatamente alle zone territoriali di tipo A ed E. Sarà sufficiente segnalare ai comuni l’inizio lavori.

Condividi

ULTIME NEWS