Pubblicato il

Ripresa autunnale calda per la politica valdostana

Ripresa autunnale calda per la politica valdostana

Sul tavolo la sostituzione in Consiglio di Alberto Cerise, le elezioni comunali di Courmayeur, il referendum propositivo sul pirogassificatore e le scadenze elettorali del 2013

Dopo la pausa estiva la politica si riprende la scena. All’ordine del giorno delle segreterie dei partiti regionalisti l’avvicinarsi delle scadenze elettorali novembrine, la nomina del nuovo presidente del Coniglio – Alberto Cerise, malato da tempo, si è dimesso dal Consiglio – e la stesura della legge finanziaria regionale. Union valdôtaine, Fédération autonomiste e Stella Alpina ne discuteranno oggi in serata . «Avanzeremo la richiesta della presidenza. Non è il momento di scombussolare il quadro politico», puntualizza il presidente unionista Ego Perron. Intanto incombono le elezioni comunali di Courmayeur (11 novembre) e referendum sul pirogassificatore (18 novembre) che si annunciano come i temi caldi dell’autunno politico regionale. Sullo smaltimento a caldo dei rifiuti getta benzina sul fuoco il climatologo Luca Mercalli, ospite dell’Università estiva di Alpe, che del pirogassificatore dice: «Come i dinosauri è destinata a scomparire». Rilancia sull’alleanza con le forze autonomiste Alberto Zucchi. Le invita a non indugiare. Ampi servizi su Gazzetta Matin in edicola lunedì 10.

Condividi

ULTIME NEWS