Pubblicato il

Meno straordinari per i medici dell’Usl

Meno straordinari per i medici dell’Usl

A chiedere la normalizzazione, con l'obiettivo di contenere la spesa sanitaria, è Patrizia Morelli di Alpe

«Che i medici percepissero dall’Usl ampiamente oltre i 100 mila euro all’anno l’avevamo messo in evidenza. Tutti i cittadini possono verificare sul sito Usl le loro remunerazioni. Retribuzioni che non vanno nella direzione di una riduzione della spesa», ha sottolineato in aula il capogruppo di Alpe, Patrizia Morelli, riferendosi agli stipendi percepiti dai sanitari alle dipendenze dell’azienda sanitaria.
«E’ una questione complicata quella della libera professione esercitata per l’azienda Usl (leggi prestazioni aggiuntive retribuite con 60 euro all’ora)», ha replicato l’assessore regionale alla Sanità Albert Lanièce. «Le prestazioni straordinarie sono state introdotte per abbattere le liste d’attesa e offrire più servizi alla popolazione», ha aggiunto Lanièce che si è detto disponibile a relazionare alla quinta commissione consiliare. «Proprio nella diagnostica , vedi risonanza magnetica, abbiamo ancora lunghe liste d’attesa. E’ necessario porre limiti alle ore di straordinario. La invitiamo, assessore, a normalizzare la situazione», ha ribattuto la Morelli.

Condividi

ULTIME NEWS