Pubblicato il

Comune di Aosta: emanata un’ordinanza contro l’accattonaggio e la mendicità molesta

Comune di Aosta: emanata un’ordinanza contro l’accattonaggio e la mendicità molesta

Il provvedimento, a firma del sindaco Bruno Giordano, vieta inoltre il bivacco e il pernottamento all'addiaccio

Così come anticipato da Gazzetta Matin il 5 settembre scorso sul suo giornale on line Newsvda.it, l’amministrazione comunale di Aosta – con apposito provvedimento emanato questa mattina dal sindaco Bruno Giordano – si è dotata di un’ordinanza contro l’accattonaggio e la mendicità molesta. 
Dopo i numerosi interventi a tutela dell’ordine pubblico effettuati da due mesi e mezzo a questa parte dalle forze dell’ordine, in particolare dagli uomini della Questura di Aosta e dagli agenti della Polizia locale, l’amministrazione del Capoluogo ha quindi deciso di vietare l’attività di quelle persone che turbano la sicurezza dei cittadini, o ne limitano l’accesso a spazi e luoghi pubblici, attraverso «modalità ostinate, reiterate, continuative ed insistenti o minacciose».
L’ordinanza, inoltre, vieta il bivacco e il pernottamento all’addiaccio.
Per i trasgressori sono previste sanzioni di 300 euro per accattonaggio e mendicità molesta, e di 150 euro per bivacco o pernottamento all’addiaccio.
Nella foto una delle operazioni «ad alto impatto» effettuata congiuntamente da Polizia e Carabinieri in piazza Plouves. 
(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NOTIZIE