Pubblicato il

Governo: Lanièce: ”Se la legge di stabilità non cambia voteremo no”

Governo: Lanièce: ”Se la legge di stabilità non cambia voteremo no”

Dal palcoco di Pont-Saint-Martin il senatore parla di governo poco attento alle autonomie

Il senatore Albert Lanièce dal palco del VIIIème Congrès dell’Union valdotaine mette in evidenza la difficoltà di lavorare con un governo sfuggente e poco attento alle autonomie speciali: «Questo governo ha deciso di puntare sul lavoro, sul recupero della povertà e della valorizzazione delle risorse delle autonomie speciali. Ma se, come pare, le risorse non vengono destinate a questo non sarà possibile ottenere nulla. Se la legge di stabilità non vedrà una presa in carico queste situazioni voteremo contro. Dobbiamo porre attenzione perché venga rispettato e reso efficace il principio dell’intesa nelle modifiche dello statuto».
E non ha mancato di esaltare i risultati ottenuti dalla Valle d’Aosta e dall’Uv: «Siamo l’unica forza in grado di fornire un quadro politico forte, radicato nella storia e che ha ottenuto risultati innegabilmente positivi per la Valle d’Aosta. Se il nostro movimento si sposterà verso il centro, la sinistra o il centro ci divideremo come succede in Italia avendo problemi analoghi. Qui è stato creato un clima quasi di guerra civile, ma qualcuno ha dimenticato che è facile governare quando ci sono i soldi, meno ora che si governa con risorse ridotte. Malgrado tutto governiamo e questo dimostra che siamo dal lato buono».
(bruno fracasso)