Pubblicato il

Combattimento: Martine Michieletto trionfa a Giacarta

Combattimento: Martine Michieletto trionfa a Giacarta

La portacolori della palestra Fighting Club VdA ha vinto nel muay thai battendo nettamente ai punti la cinese Tsang Hoi Lan

Grande impresa di Martine Michieletto, che a Giacarta ha vinto i Tafisa World Sport for All Games 2016, manifestazione internazionale che ha richiamato in Indonesia le atlete più forti al mondo. La valdostana tesserata per il Fighting Club VdA, che difendeva i colori della Nazionale azzurra di muay thai, ha battuto ai punti con verdetto unanime, nella categoria 57 chilogrammi, la cinese Tsang Hoi Lan. La professionista della bassa Valle ha disputato un incontro in crescendo e nel secondo round, con una gomitata al volto, ha causato un taglio vistoso all’arcata oculare della sua rivale, che ha potuto proseguire l’incontro solo grazie alle cure mediche del suo staff ricevute all’angolo.

Il commento della campionessa

«Sono contenta per questa medaglia d’oro – commenta Martine Michieletto -. Non è stato facile per via di tutto quello che è accaduto prima dell’incontro. Scesa dall’aereo e mi hanno chiesto subito di fare il peso, dovendo attraversare la città dopo 18 ore di volo. L’albergo distava oltre un’ora in macchina dalla struttura che ospitava i giochi e non ho avuto molto tempo per smaltire il fuso orario. Anche il giorno del combattimento, avrei dovuto combattere alle 10 del mattino; ma poi, a causa di continui rinvii, sono salita sul ring solo alle 16».

L’opinione del suo maestro

Soddisfatto anche il maestro dell’atleta rossonera. «Non era facile in quelle circostanze – spiega Manuel Bethaz -. Martine è stata brava a non perdere la calma e a rimanere concentrata. Si è confermata una vera atleta professionista e non a caso è una delle dieci donne più forti al mondo negli sport da combattimento».

Il prossimo appuntamento

Domenica 16 ottobre prenderà il via la fase regionale dei campionati di K1 e la palestra Fighting Club VdA schiererà al via tre atleti: Luca D’Isanto (categoria 65 chilogrammi), Erika Vesan (categoria 55 chilogrammi) e Matteo Taboni (categoria 115 chilogrammi).(d.p.)

Condividi

ULTIME NEWS