Pubblicato il

Sanità: Lanièce, «gestione integrata dà maggiori diritti al cittadino»

Sanità: Lanièce, «gestione integrata dà maggiori diritti al cittadino»

Commenta così il senatore valdostano del gruppo Autonomie il disegno di legge su sicurezza cura sanitarie

«La gestione efficiente e integrata garantisce maggiori diritti al cittadino». Lo sostiene il senatore Albert Lanièce (gruppo Autonomie) in merito al disegno di legge, approvato dal Senato, relativo alla sicurezza delle cure sanitaria, alla responsabilità professionale del personale sanitario e delle strutture in cui esso operi. Prosegue Lanièce: «Assicurare standard di qualità e di corretta gestione nella sanità è la condizione per determinare un reale sistema di garanzie, che assicuri ai cittadini reali e maggiori opportunit à di accesso e di tutela. La scelta del Senato è stata quella di estendere il riferimento alle strutture sociosanitarie non soltanto pubbliche ma anche private, coerentemente con una visione integrata delle prestazioni sanitarie e dei livelli di assistenza».

«Occorre garantire integrati livelli di governo connessi all’assicurazione delle prestazioni sanitarie. L’istituzione, nelle Regioni e nelle Province autonome di Bolzano e Trento, dei Centri per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente corrisponde a tale obiettivo. Si concorre così alla definizione delle linee guida di erogazione delle prestazioni e dei modelli di prevenzione e assistenza. Analoghe ragioni di garanzia hanno motivato il riferimento nel provvedimento alla rappresentanza delle associazioni dei pazienti e la prevista possibilità per ogni soggetto destinatario di prestazioni sanitarie di far ricorso gratuitamente al Difensore civico» ha aggiunto.