Pubblicato il

Fondi europei: Unité Grand Combin ricorre contro richiesta rimborso, Tar non ammette

Fondi europei: Unité Grand Combin ricorre contro richiesta rimborso, Tar non ammette

Dichiarata inammissibile perché competenza del giudice ordinario

Il ricorso dell’Unité des communes Grand Combin contro la richiesta di rimborso di centinaia di migliaia di euro di finanziamenti europei è stata dichiarata inammissibile dal Tar in quanto la competenza è del giudice ordinario. Si tratta di quote pubbliche Fesr dichiarate irregolarmente erogate con lettere, verbali e decreti degli uffici di controllo della Regione Lombardia, capofila del programma, e della Regione Valle d’Aosta. La vicenda riguarda affidamenti diretti di prestazioni allo studio professionale Cortese di Aosta – per 513 mila 734 euro in tutto – nell’ambito di cinque progetti a valere sul Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera 2007-2013. Come unico concorrente, inoltre, lo stesso studio aveva vinto una gara da 207 mila euro, nel 2008, per l’attuazione del Progetto integrato territoriale.

ULTIME NOTIZIE