Pubblicato da Davide Pellegrino il

Elezioni regionali: approvata la nuova legge elettorale

Trentatre voti favorevoli per il testo che prevede le tre preferenze, lo spoglio centralizzato in quattro poli e il premio di maggioranza alla coalizione che raggiungerà il 42%

Elezioni regionali: approvata la nuova legge elettorale

Il Consiglio regionale della Valle d’Aosta, con 33 voti favorevoli e 2 contrari (Stefano Ferrero e Roberto Cognetta del Movimento 5 Stelle), ha approvato i due disegni di legge che danno vita alla nuova legge elettorale. Si andrà a votare per rinnovare l’assemblea regionale con un testo che prevede le tre preferenze (bocciato l’emendamento proposto da Alberto Bertin – presidente della prima commissione in foto – che chiedeva di introdurre la preferenza unica), lo spoglio centralizzato in quattro poli (St-Pierre per l’alta Valle, Fénis per la media, Verrès per la bassa e Aosta) e il premio di maggioranza di ventuno seggi alla lista o alla coalizione che raggiungerà il 42% dei consensi (se nessuno raggiungerà quella percentuale, i seggi saranno assegnati secondo il sistema propozionale). In ogni lista dovrà essere presente una rappresentanza femminile pari al 30%.

(d.p.)