Pubblicato il

Estate in Valle d’Aosta: cultura e divertimento tra le antichità

Musica, danza e teatro si intrecciano tra location d'eccezione

Estate in Valle d’Aosta: cultura e divertimento tra le antichità

Eté au Théatre, Chateaux en musique arricchita dai Caffè letterari, Chateuax ouverts, Plaisir de culture et Les Mots d’automne saranno protagonisti, dal 6 luglio al 24 settembre, degli eventi culturali dell’estate valdostana.

«Che il Teatro romano diventi un punto di riferimento per la cittadinanza e i turisti», è l’auspicio dell’assessore regionale alla Cultura, Chantal Certan, nel presentare l’offerta estiva «realizzata in sinergia con gli assessorati al Turismo e all’Agricoltura».

Eté au Théatre

«Riportiamo gli spettacoli al Teatro romano», dice Roberto Domaine, sovrintendente ai Beni culturali, «Crediamo di rilanciare così un luogo principe della città». A ruota, l’assessore all’Agricoltura, Laurent Viérin, ideatore degli eventi al Teatro romano quando era a capo dell’assessorato alla Cultura nella precedente legislatura: «Sono davvero soddisfatto e ringrazio la collega per aver fatto rivivere un luogo tanto importante qual è il Teatro Romano, per il quale negli anni abbiamo investito e lavorato come uffici tanto».

Apertura della rassegna musicale giovedì 6 luglio, alle ore 21, in concomitanza con l’apertura di Celtica, concerto di arpa celtica di Vincenzo Zitello e gli Hò-Rò con musica scozzese delle Higland. Seguiranno altre serate all’insegna del teatro, della danza e del cinema.

Aosta Classica

Musica a 360° dal 28 luglio al 4 agosto con la 22^edizione della rassegna dedicata alla musica classica, con appuntamenti serali e pomeridiani al Teatro romano, al criptoportico forense, alla Cattedrale e all’area Megalitica. Da segnalare Palamede. L’eroe cancellato di e con Alessandro Baricco, l’adattamento teatrale di Uno, nessuno e centomila di Alessandra Pizzi, il Piano Solo di Stefano Bollani e Oblivion, The human juke-box.

Chateaux en musique e Caffé letterari

Dal 5 luglio al 30 agosto si svolgeranno, nei castelli valdostani, i concerti serali che quest’anno ruoteranno attorno al tema dominante della musica antica, genere di musica colta nata in Europa tra Medioevo e Rinascimento.

Tre saranno gli appuntamenti dei Caffé letterari: il 21 luglio, al Castello Gamba di chatillon, Dialoghi sull’impossibile con Gabry Ponte; il 25 luglio, al Castello Passerin d’Entrèves di Saint-Christophe, Il grande Zirmani con Raoul Cremona; il 7 agosto, al Castello la Tour de Villa di Gressan, Arturo racconta Brachetti.

Plaisir de culture

Dal 15 al 24 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, si potranno visitare liberamente castelli, siti culturali e mostre e si potrà assistere a diverse iniziative culturali organizzate dall’Amministrazione regionale.

Per il programma completo delle iniziative, consultare il sito web www.lovevda.it.

(na.bl.)