Pubblicato da Alessandro Bianchet il

Giro Valle: Vanhoucke trionfa, Carboni ancora in giallo

Tappa spettacolare con fuga vincente a Les Combes per il portacolori della Lotto Soudal; lotta per la classifica apertissima

Giro Valle: Vanhoucke trionfa, Carboni ancora in giallo

Continua la lotta a due in vetta alla classifica del Giro della Valle d’Aosta. Al termine della dura e avvincente Villeneuve – Les Combes di Introd, 138 km con ben 4 km di sterrato, Giovanni Carboni (Team Colpack) mantiene infatti la maglia gialla con 1″ di vantaggio su Pavel Sivakov (BMC Development) e 42″ su Bjorg Lambrecht (Lotto Soudal).

La tappa

La tappa premia l’intera giornata in fuga del belga Harm Vanhoucke della Lotto Soudal, che taglia il traguardo di Les Combes a braccia alzate in 4h18’10”, dopo aver staccato i compagni di avventura lungo lo sterrato finale. La giornata aveva iniziato a vivacizzarsi presto, con Andrea Montagnoli, Massimo Rosa e Alessandro Monaco del Team Hopplà a guidare l’allungo in compagnia di Evgeny Kobernyak (Russia), Vanhoucke e Hafetab Weldu (Dimension Data For Qhubeka).

La collaborazione c’è e la fuga supera anche i quattro minuti di vantaggio. All’inizio dello sterrato, però, Pavel Sivakov (BMC Development Team) e la maglia gialla Giovanni Carboni (Team Colpack) si gettano alla rincorsa, raggiungendo in un attimo Sergio Samitier (Team Lizarte), ma non riuscendo ad agganciare il vincitore e nemmeno la coppia targata Hopplà, con Massimo Rosa e Alessando Monaco che chiudono a 3’00” e Nikolay Cherkasov (Russia), Pavel Sivakov e Giovanni Carboni a 3’14”.

La tappa di sabato

Domani, sabato 15 luglio, ci sarà la tappa regina, con partenza da Valtournenche e arrivo a Breuil Cervinia, dopo 170 km di fuoco. Dopo la discesa verso Châtillon, ecco il primo Gpm di terza categoria a Séran di Quart, poi Saint-Christophe, Aosta, Roisan e su verso il Gpm di seconda a Doues. La metà della gara regalerà il filotto, con Champremier (dopo i due sprint di Nus) e Saint Panthaléon, che daranno il via a un finale di tappa all’insegna della salita, fino all’ascesa finale verso Cervinia.

(nella foto di Alexis Courthoud il podio di giornata)

(alessandro bianchet)

ULTIME NOTIZIE