Pubblicato da Luca Mercanti il

PD: Sara Timpano e Raimondo Donzel si presentano

PD: Sara Timpano e Raimondo Donzel si presentano

Corsa a tre per la segreteria del Pd valdostano. Nel tardo pomeriggio di lunedì 9 sono state presentate le candidature di Giovanni Sandri, Sara Timpano e Raimondo Donzel. Passa la mano la segretaria uscente, Irene Deval.

Giovanni Sandri, già consigliere regionale, nel pomeriggio di ieri ha tenuto una conferenza stampa per spiegare le motivazioni della sua scelta (vedi altro articolo). Raimondo Donzel, già consigliere regionale e assessore alle Attività produttive, ha ricoperto il ruolo di segretario del Pd dal 2007, prima che lo sostituisse l’attuale sindaco di Aosta, Fulvio Centoz (e in seguito Irene Deval).

Sara Timpano: costruire un partito forte e superare i giochini della politicaPD: Sara Timpano e Raimondo Donzel si presentano

La novità assoluta è rappresentata da Sara Timpano. Rappresenta l’area giovane del Pd, le sue zone più attivistiche e più vicine alle esigenze della popolazione giovanile per sentire e per età. Ha però già una visione globale della politica ed è per questo che mette in evidenza il ruolo importante delle tre candidature Pd: «E’ un segno di vitalità politica, un segnale positivo che supera i momenti congressuali di finta unitarietà che poi tale non è e lo si vede in seguito – spiega -. La nostra intenzione è quella di costruire un partito forte e portatore di idee e contenuti, capace di colpire le necessità, soprattutto dei giovani, e di superarle. Vogliamo superare i giochini della politica che costruisce giochi di potere, noi vogliamo fare della buona politica, a favore della gente e dei suoi bisogni».

Raimondo Donzel: programma per creare la Valle d’Aosta del futuroPD: Sara Timpano e Raimondo Donzel si presentano

Raimondo Donzel si presenta come candidato segretario del Pd valdostano e come vice avrà Luca Tonino. Presentano la loro candidatura, dichiara Donzel, «poiché siamo un gruppo che ha un corposo progetto e delle idee da sviluppare per la Valle d’Aosta . Il nostro programma delinea chiaramente la posizione di crisi nella quale ci troviamo, ma anche le potenzialità, spesso inutilizzate e inespresse, che la nostra Valle presenta. Le 40 pagine di programma contengono la proposta di un partito operativo e attivo per creare la Valle d’Aosta del futuro».

(Bruno Fracasso)

Condividi