Pubblicato da Danila Chenal il

Il Forte di Bard capitale dei vini eroici d’alta quota

In programma alla Fortezza il 25 e 16 novembre degustazioni, approfondimenti sulla viticoltura eroica e la cerimonia di premiazione del 25° Concorso Mondial des Vins Extrêmes, 60 vini in concorso

Il Forte di Bard capitale dei vini eroici d’alta quota

Il Forte di Bard farà da cornice ai migliori vini prodotti in alta quota per la seconda edizione di Vins Extêmes con in calendario, il 25 e 26 novembre, degustazioni, approfondimenti sulla viticoltura eroica e la cerimonia di premiazione del 25° Concorso Mondial des Vins Extrêmes. Alla selezione del mese di luglio hanno partecipato 740 vini presentati da 306 aziende provenienti da 15 paesi del mondo che «hanno decretato un edizione da record» ha sottolineato il presidente del Cervim Roberto Gaudio nel presentare l’evento in conferenza stampa. In lizza per la vittoria sono rimasti 60 vini in arrivo per la metà dalla Valle d’Aosta e da una decina di aziende italiane e da Germania, Francia, Svizzera, Spagna e Palestina.

VdA in vetrina

«Il tema della viticoltura eroica – ha puntualizzato il presidente della giunta Laurent Viérin -, rilanciato dal Cervim, ha acquisito una dimensione di rilevanza nazionale e internazionale e nel fine settimana del 25 porrà la Valle d’Aosta al centro del dibattito con l’arrivo degli assessori italiani all’Agricoltura che si incontreranno a Bard senza contare l‘inaugurazione del Marché Vert Noël». Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore all’Agricoltura Alessandro Nogara che ha parlato di tutela «dei vigneti d’alta quota che sono importanti sotto l’aspetto culturale perché valorizzano i vitigni autoctoni». Nicola Rosset, presidente della Chambre valdotaine, ha poi sottolineato che «in Valle d’Aosta operano 1.450 imprese nel settore agricolo con la più alta percentuale di aziende giovani».

Il programma

Durante la manifestazione – inaugurazione alle 10 di sabato 25 novembre – i visitatori avranno la possibilità di degustare i vini delle aziende, di partecipare a laboratori del gusto e degustazioni guidate. Il programma prevede anche tavole rotonde e momenti di dibattito con la partecipazione di esponenti nazionali e internazionali del mondo politico, vitivinicolo, universitario e della ricerca. Il costo di partecipazione alla manifestazione è di 20 euro per la singola giornata e di 30 euro per le sue giornate. Nella tariffa d’ingresso all’evento è compreso il biglietto omaggio alla mostra Da Raffaello a Balla e ridotto a tutti gli spazi espositivi del Forte.
(da.ch.)

Condividi

ULTIME NEWS