Pubblicato da Luca Mercanti il

Olimpiadi, Federico Pellegrino medaglia d’argento

«Grazie a tutti quelli che hanno lavorato per e tifato; adesso ci sono ancora due gare, non fermiamoci qui»

Olimpiadi, Federico Pellegrino medaglia d’argento

Primo obiettivo centrato: Federico Pellegrino conquista la medaglia d’argento alle Olimpiadi di PyeongChang, in Corea del Sud. Nella sprint a tecnica classica – quella che non predilige – oggi, martedì 13 febbraio, è stato battuto solo dal domintaore della stagione, il norvegese Johannes Klaebo, che ha tagliato il traguardo in solitaria dopo essere scappato via sullal seconda e durissima salita. L’argento olimpico per il valdostano è arrivato al fotofinish al termine di una volata tutta in recupero sul russo Bolshunov, battuto in spaccata.

Campione del Mondo in carica nella sprint individuale e detentore della Coppa del Mondo, non ha mai nascosto le sue ambizioni per i Giochi olimpici sudcoreani, nonostante per l’alternanza voluta da Cio, a differenza di Sochi qui la tecnica è quella “antica”, la classifica: «punto alla medaglia olimpica», ha detto a più riprese. Medaglia che puntualmente è arrivata.

La gara

Perfetto il percorso di avvicinamento alla medaglia di Chicco: 9° tempo in qualifica, vincitore in scioltezza del suo quarto di finale grazie al vantaggio accumulato con una impressionante progressione in salita, e secondo posto in semifinale alle spalle proprio di Klaebo, il nuovo campione olimpico e attuale numero uno.

Non è finita, perché per Pellegrino c’è sicuremanete un’altra chance di conquistare una seconda medaglia con la sprint a coppie (probabilmente con Noeckler).

Nulla da fare, invece, per Greta Laurent nella prova femminile. La fidanzata di Chicco Pellegrino ha mancato la qualificazione alle batterie per circa 1″ 52, chiudendo la sua prova al 32° posto.

La parola all’olimpionico

«E’ stato bellissimo, perché alla fine ho semplicemente eseguito quello che pensavo e sapevo di dover fare – ha detto ai microfoni di Raisport Federico Pellegrino dopo la premiazione -. Tutti hanno dato il massimo; io ho studiato la tattica migliore, che poi è risultata vincente. Forse se avessi creduto un po’ più nei miei mezzi, avrei dovuto risparmiare un po’ di energie nel quarto di finale da utilizzare in finale. Comunque, per me l’obiettivo era la medaglia, e quelal è arrivata».

Con il sorriso sulel labbra di chi adesso può rilassarsi un po’, Chicco Pellegrino ha ringraziato «tutte le persone che hanno lavorato per me, creduto in me, tifato, gioito, urlato, saltato sui divani».

Un paese in festa

«Il Comune di Nus si congratula con Federico Pellegrino per la medaglia d’argento conquistata oggi. Secondo solo al norvegese Johannes Hoesflot Klaebo, Chicco si è conquistato la gara nei quartidi finale e nella semifinale, passo dopo passo. Una dimostrazione di forza, di preparazione e dicarattere che fa ben sperare per il prosieguo dei Giochi olimpici, soprattutto perché devono ancora arrivare le gare di skating, nelle quali si esprime al meglio», si legge in una nota del Comune.

L’Olimpiade non finisce qui

«La prima carta delle mie tre da giocare è stata vincente, adesso non fermiamoci qui, cerchiamo di divertirci ancora», ha concluso il poliziotto di Nus pensando ai prossimi impegni a cinque cerchi.

(re.newsvda.it)

 

Condividi

ULTIME NEWS