Pubblicato da Cinzia Timpano il

Salute: sport per tutti oggi ad Aosta e Brissogne

Domenica 3 giugno si celebra la Giornata dello Sport; all'area verde di Tzambarlet, al palaindoor, al palaghiaccio e al laghetto di Brissogne si possono provare gratuitamente numerosi sport, dall'arrampicata al basket fino agli sport d'acqua e al golf.

Salute: sport per tutti oggi ad Aosta e Brissogne

Oggi, domenica 3 giugno, si celebra la Giornata nazionale dello Sport.

Con lo slogan ‘Chi si ferma è perduto’, per la 15ª edizione, l’azienda Usl con il Comitato regionale Coni e il comune di Aosta, promuove una giornata all’insegna dello sport per promuovere l’attività sportiva come strumento di salute e di prevenzione.

L’obiettivo è promuovere l’attività fisica non agonistica, favorendo sani stili di vita che non possono prescindere da una moderata e costante attività fisica.

L’evento è aperto a tutta la popolazione, adulti e bambini, di qualsiasi età.

Chi si ferma è perduto si tiene com’è tradizione all’area speortiva di Tzambarlet, al parco verde Abbé Henry, al palaindoor e al palaghiaccio e quest’anno anche alla zona laghetto a Brissogne.

Le società afferenti al Coni saranno presenti per presentare e far provare diverse discipline: dall’arrampicata alla ginnastica, dalla scherma alla pesistica passando per pallavolo, basket, rugby e pattinaggio artistico.

Ci saranno anche la Disval – che promuoverà le attività sportive a favore dei disabili – e il Centro Sportivo Esercito con uno stand informativo.

Il programma

Tris di iniziative all’area verde di Tzambarlet; alle 10  partitrà la corsa amatoriale ‘io corro’; alle 10.30, biciclettata amatoriale ‘io pedalo’ mentre alle 11 tempo di ‘io cammino’ con la camminata amatoriale con gli istruttori di nordic walking.
Si potranno provare varie discipline sportive e avvicinarsi all’atletica e agli sport su ghiaccio al palaindoor e palaghiaccio.
Nel pomeriggio, Chi si ferma è perduto farà tappa anche a Brissogne, zona laghetto. Adulti e bambini potranno avvicinarsi alla canoa, subacquea, golf e triathlon; la piscina sarà disponibile per giochi d’acqua e acquagym.

I volontari del soccorso garantiranno l’assistenza sanitaria.

Ad Aosta, la kermesse si concluderà intorno alle 13 mentre a Brissogne, meteo permetterndo, si potranno testare le discipline sportive dalle 15 alle 18.

Nella foto, uno scatto d’archivio di una passata edizione di ‘Chi si ferma è perduto’.
(c.t.)

Condividi