Pubblicato da Cinzia Timpano il

No alle dipendenze: ecco la campagna ‘dipende da me’

Le storie di giovani valdostani che con grinta, passione e sacrifici hanno raggiunto i propri obiettivi, sportivi o lavorativi e che hanno detto no alle dipendenze.

No alle dipendenze: ecco la campagna ‘dipende da me’

Federico Chierico, classe 1983, è agricoltore di alta quota. Ha scelto di mettere da parte i suoi studi di fisioterapia e di lavorare la terra.
«Ho agito. Pianta un seme, lui ti donerà un frutto. La terra ci restituisce ogni azione buona che compiamo. La terra regala, dipende da noi se essa diventa arida o rigogliosa. Nutrire la terra è stupefacente».
Alberto Norbiato, chef pastry al ristorante La Clusaz di Gignod, classe 1982; «la vita è come un dessert, se le diamo l’occasione giusta può essere dolcissima, la sua consistenza è quella di un tortino al cioccolato, croccante all’esterno e morbido dentro – ha detto – ripercorrendo gli esordi della sua professione, quando dopo la scuola alberghiera, il Maestro pasticciere Morandin lo volle nel suo laboratorio, «lui mi ha insegnato tantissimo».
Poi c’è Annie Roveyaz, classe 1984, neo mamma della piccola Amélie, illustratrice per l’infanzia e dal 2017 concept design illustrator per Clementoni. «Disegno da quando avevo due anni, la mia direzione è stata l’Istituto Europeo di Design, l’ho sempre saputo, era ciò che volevo. Ho disegnato la strada della mia vita dando forma e colore ai miei sogni, e tu? Dipende solo da te» – ha detto, ricordando che «creare è stupefacente».
Sono tre dei protagonisti della campagna di sensibilizzazione sociale contro le dipendenze ‘Dipende da me’ presentata stamane in un teatro Splendor gremito di studenti. I testimonial hanno raccontato il loro percorso di vita che li ha portati a raggiungere obiettivi e traguardi professionali importanti. Passione, determinazione e sacrificio li hanno tenuti lontani dalle dipendenze.

Il progetto

Per alcuni mesi, i professionisti del team di Arsenale Comunicazione (Davide Bongiovanni art director; Dario Mazzoli, direzione fotografia; Rossella Scalise, produzione esecutiva e coprywriting e Simone Lattanzi, video e assistenza set) affiancati da dieci giovani selezionati duranti un apposito casting, sono stati impegnati a progettare e realizzare la campagna che, al di là dei video dei protagonisti, si concretizza nei manifesti che a partire da lunedì 11 giugno saranno affissi negli spazi pubblicitari della regione.
Pagina Facebook: Dipende da me
Nella foto, la presentazione della campagna stamattina al teatro Splendor di Aosta; approfondimento su Week-End sabato 9 giugno.
(c.t.)

Condividi