Pubblicato il

Nuovo governo regionale: cambia quasi tutto

Presidente del Consiglio Fosson, a Sammaritani Istruzione e Cultura. Niente assessore tecnico

Nuovo governo regionale: cambia quasi tutto

Riunione fiume e  grandi cambiamenti dell’ultima ora nella sede della Stella Alpina oggi per il gruppo dei 18 consiglieri che rappresenteranno la maggioranza, composta da Lega, Alpe, Mouv, Pnv e Stella Alpina,, in vista del primo Consiglio regionale della nuova legislatura, in programma domani (martedì 26 giugno).

I grandi cambiamenti dell’ultima ora

Tre sostanzialmente le grandi novità dell’ultima ora della nuova Giunta “Spelgatti”: la presidenza del Consiglio dovrebbe essere affidata ad Antonio Fosson (Pnv) e non al leghista Paolo Sammaritani a cui andrebbe, invece, l’assessorato all’Istruzione e Cultura (scorporato da quello al turismo, Commercio e Trasporti). Tramontata, invece, l’ipotesi di un assessore tecnico con deleghe allo Sviluppo economico.

La conferma delle altre deleghe

Nicoletta Spelgatti (Lega), candidata alla presidenza della Giunta (prima donna nella storia della Valle d’Aosta), dopo aver illustrato il programma, proporrà domani al nuovo Consiglio, oltre a Paolo Sammaritani,  il leghista Stefano Aggravi come assessore al Bilancio e finanze e attività produttive, Stefano Borrello (Stella Alpina) alle Opere pubbliche, Elso Gerandin (Mouv) all’ agricoltura, ambiente e protezione civile, Claudio Restano (Pnv) al Turismo, commercio e trasporti e Chantal Certan (Alpe) alla Sanità, welfare e sport.

(f.c.)

Condividi

ULTIME NEWS