Posted on

Carlotta Pellissier CHIUDE con un argento

Carlotta Pellissier CHIUDE con un argento

Niente sorpasso, nella massima serie di artistica a squadre, per la GAL di Alexia Angelini

GINNASTICA / Le ginnaste di Gym, Olimpia e Monterosa bene al Ritmo Day e al Trofeo US Acli

Niente sorpasso, nella massima serie di artistica a squadre, per la GAL di Alexia Angelini

AOSTA – Week end positivo nelle Marche per Carlotta Pellissier.

La ginnasta aostana in forza all’Eurogymnica Torino, sabato ha gareggiato nella fase nazionale del campionato di specialità Gold con il suo esercizio alla fune. Pellissier ha concluso le qualifiche al settimo posto, sfiorando la finale per 0.20 punti. Domenica, poi, la rossonera è tornata in pedana con la compagna Selene Osti per la specialità di coppia fune e palla: le due si sono qualificate alla finale come quinte e poi sono salite sul secondo grandino del podio. Per Carlotta Pellissier, ginnasta nata in casa Augusta Praetoria e da qualche anno tesserata Eurogymnica Torino, questa è stata l’ultima gara di una carriera che l’ha vista essere la prima ginnasta valdostana ad arrivare alle finali nazionali di specialità (bronzo alla fune nel 2015 e 2016) e partecipare al campionato di serie A di ginnastica ritmica per tre stagioni consecutive.

«Della prova alle clavette sono contenta – ha commentato Carlotta Pellissier -: ho fatto una bella gara, senza grandi errori, qualche imprecisione che forse mi ha un po’ penalizzato, ma sono contenta. Il livello è sempre più alto ed essere la settima ginnasta in Italia è già una grande soddisfazione. Per quanto riguarda la coppia in qualifica abbiamo fatto abbastanza bene, un errore alla fine dell’esercizio che ci ha un po’ penalizzate, per fortuna però siamo entrate senza problemi in finale. La finale è andata benissimo, ci speravamo ma sapevamo anche che tutte le coppie erano molto forti. Non abbiamo sbagliato e abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare e per fortuna il lavoro è stato ripagato».

Artistica serie A

Sorpasso mancato. Nella tappa di Ancona, la Ginnastica Artistica Lissonese, con in pedana la valdostana Alexia Angelini, non è riuscita a scalare la classifica del campionato di serie A1 di ginnastica artistica a squadre. L’obiettivo era quello di passare dal secondo al terzo posto assoluto, ma la quarta piazza nella gara marchigiana ha fatto sfumare i piani delle lombarde, incappate non certo nella loro giornata migliore. La GAL, infatti, è rimasta ai piedi del podio, tornando a casa con tanto amaro in bocca, perché, con uno solo errore in meno dei tanti commessi, il secondo posto della generale sarebbe stato assicurato. Se non altro, Angelini e compagne hanno consolidato la terza piazza conquistata la tappa precedente a Roma. La ginnasta di Charvensod ha cominciato alla trave, facendosi tradire dalla tensione emotiva e incappando in due cadute (10.20 il punteggio). Al volteggio, invece, Alexia, nonostante un’incertezza all’arrivo, ha portato a casa un buon 13.15; la chiusura è stata riservata alle parallele asimmetriche, dove, a causa di una caduta, ha ottenuto un 11.45 decisamente al disotto delle sue possibilità.

Trofeo Ritmo Day

Gym-Aosta in pedana con 24 ginnaste, sabato 6 maggio, a Giaveno nella la prima prova del Trofeo Ritmo Day, gara individuale e di squadra di ginnastica ritmica, che ha visto le aostane centrare otto podi. A livello individuale, il successo

lo ha portato a casa Maya Marcoz tra le Senior al cerchio.

Bel secondo posto tra le Allieve alla palla di Eleonora Vallomy;Meredith Perrier,Carlotta Paletti, 15ª Veronica Impieri e 17ª da Corinne Darensod. Al cerchio, invece, a salire sul secondo gradino del podio è stata Federica Marinone.

Doppia Gym sul podio Junior alla palla, con Bianca Barenghi

seconda davanti a Gaia Di Carlo; quest’ultima imitata, alle clavette, da Martina Diémoz.

Per quanto riguarda la gara a squadre, tra le Allieve di 2° livello, Aurora Campomizzi, Arianna Stuffer, Elisa Bérard e Sara Mammoliti Mochet si sono piazzate seconde. Tra le Allieve di 1° livello, terza Céline Péaquin, Giorgia Crovi, Giada Seminara

e Ilaria Venturotti, giusto davanti a Miryam Sabhani, Stella Cerri, Silvia Chiabotto, Nicole Addario e Alessia Favre.

Trofeo US Acli

Seconda gara del Trofeo US Acli sabato a Torino. L’Olimpia era presente con otto ginnaste della squadra bianca. In Terza Categoria, quarto posto della Junior Elena Zavattaro, mentre in Seconda la Junior Giorgia Frediani ha chiuso quinta; 12ª Sara Delmonte. Bene pure le Allieve: 15ª Rebecca Frediani, 26ª Stella Sorbara, 27ª Anais Bionaz, 34ª Giusi Sorbara e 38ª la febbricitante Francesca Garetta. Un podio anche per la Sigma Gymnica Monterosa, che ha ottenuto il terzo posto con Letizia Vescovo tra le Junior di primo livello; 9ª Barbara Peaquin, 12ª Silvia Pandolfini, 15ª Sara Leone,

17ª Anna Clementi, 18ª Elodie Borbey e 19ª Anna Chouquer.

La migliore tra le Allieve di primo livello è stata Alessia Manavello, che ha bagnato il suo esordio con una bella sesta piazza; 9ª Valentina Lepore, 17ª Sofia Bertoncin e 21ª Amelie Dhérin. Tra le Ragazze, infine, molto bene

Carmela Mazzarello, che si è piazzata 10ª, con Luna Cannas che ha chiuso 32ª.

In coda una doverosa precisazione. Nell’articolo della settimana scorsa, a causa di un refuso tipografico, non è stato pubblicato il nome di Fatima Rosset (Olimpia), seconda classificata nella classifica all round e vincitrice alla trave. Ce ne scusiamo con l’interessata e con i lettori.

r.g.

Carlotta Pellissier

Condividi

LAST NEWS