Pubblicato il

In Valle d’Aosta oltre ottomila ipertesi

In Valle d’Aosta oltre ottomila ipertesi

I casi non diagnosticati sono stimati in oltre quattromila

L’ipertensione arteriosa è una tra le patologie le più diffuse che colpisce anche in giovane età e che, quindi, esige controlli nel tempo”. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Usl, Stefania Riccardi, presentando l’attività del Centro ipertensione dell’ospedale Umberto Parini di Aosta oggi in conferenza stampa. In Valle d’Aosta sono 8.300 le persone affette da ipertensione arteriosa delle quali il 25% va incontro a malattie correlate quali l’infarto, l’ictus, l’insufficienza renale e la retinopatia. I casi silenti, non diagnosticati ufficialmente, sono stimati in oltre 4.000. A snocciolare i dati Giulio Doveri, responsabile della struttura complessa di medicina interna. Al cebtro giungono ogni anno 1.500 ipertesi di cui circa 50 donne in gravidanza a rischio. ”Il nostro ambulatorio – ha puntualizzato Doveri – conta sulla collaborazione dei medici di base e punta a fare più prime visite e più controlli mirati, ottimizzando così le prestazioni e abbattendo la lista di attesa che è mediamente di 10 giorni”.

Condividi

ULTIME NEWS