Posted on

Calcio: amichevole in famiglia per il Vallée d’Aoste

Calcio: amichevole in famiglia per il Vallée d’Aoste

Sabato alle 14.30 al Comunale di St-Christophe sfida a ingresso gratuito con raccolta fondi per Lorenzo Bidese; il presidente Filippo Filippella valuta la possibilità di chiudere la stagione al Perucca

Sabato con passerella casalinga per il Vallée d’Aoste. In occasione della sosta del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro, la società granata ha organizzato un’amichevole in famiglia per le 14.30 di sabato 9 febbraio al Comunale di Località Prevot. «Abbiamo provato a organizzare un’amichevole con una squadra di Seconda Divisione dell’altro girone – spiega il presidente Filippo Filippella -, ma per problemi logistici non siamo riusciti a metterci d’accordo. Per mantenere i giocatori in tensione agonistica e, al tempo stesso, per riavvicinarci ai nostri tifosi, abbiamo deciso di disputare una gara in famiglia. Tra l’altro sarà l’occasione di continuare la raccolta fondi a favore di Lorenzo Bidese, che sarà in tribuna con papà Roberto, ex giocatore del St-Christophe». L’ingresso al Comunale sarà gratuito; al termine del match i tifosi che lo desidereranno, potranno fare delle foto con i giocatori.
Il presidente granata è intanto ancora impegnato sul fronte stadio: «Al momento non abbiamo ricevuto risposte dal Comune di St-Christophe e se loro non convocano la commissione spettacoli per aumentare la capienza dell’impianto a 650 posti, quello è un discorso inevitabilmente chiuso. Entro venerdì presenterò ad Aosta il project financing per il Puchoz ed entro due settimane spero di avere dei riscontri. Per concludere questa stagione in Valle ci stiamo muovendo anche con St-Vincent e nella serata di oggi mi incontrerò con il sindaco Adalberto Perosino per valutare se ci sono le condizioni per spostarci al Perucca. Lì il problema più grande è la divisione della tribuna con la creazione del settore ospiti, ma prima di decidere dobbiamo capire le intenzioni delle diverse amministrazioni pubbliche, perché non vogliamo buttare via dei soldi per le sei partite interne che restano ancora da giocare».
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS