Posted on

Commercio e casa, il Consiglio dei ministri impugna due leggi regionali

L'assessore Marguerettaz: il governo Monti non tiene conto di Statuto speciale e Autonomia della Valle d'Aosta"

L'assessore Marguerettaz: il governo Monti non tiene conto di Statuto speciale e Autonomia della Valle d'Aosta"

“Prendo atto con rammarico che il Governo Monti, ancora una volta, non tiene in considerazione le prerogative della Valle d’Aosta e del suo Statuto di Autonomia, impugnando la legge regionale sul commercio”. E’ il commento, reso noto attraverso una nota, dell’assessore regionale al Commercio, Aurelio Marguerettaz, venuto a conoscenza che il Consiglio dei ministri oggi ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale di due leggi della Regione Valle d’Aosta. Si tratta della legge 5/2013 ‘Modificazioni alla legge regionale 7 giugno 1999, n. 12 (Principi e direttive per l’esercizio dell’attività commerciale)’ impugnata in quanto ”contiene disposizioni che contrastano con i principi fondamentali in materia di tutela della concorrenza, e della legge 3/2013 ‘Disposizioni in materia di politiche abitative’ impugnata in quanto ”contiene disposizioni che contrastano con il diritto comunitario”.

Per quanto riguarda la legge regionale sul commercio, Marguerettaz ricotrda che ”Il testo era stato preparato sentendo le associazioni dei commercianti, nel rispetto degli indirizzi di liberalizzazione europei e statali, con l’intento di tutelare le peculiarità della rete distributiva e commerciale di un territorio di montagna”.

(l.m.)

Condividi

LAST NEWS
Finaosta: due nuovi finanziamenti, 25 milioni stanziati e un occhio alla sostenibilità

Finaosta: due nuovi finanziamenti, 25 milioni stanziati e un occhio alla sostenibilità


Consolidamento sostenibile e Grandi operazioni portano a 43 milioni di euro gli stanziamenti di...

Posted by on