Posted on

UVP all’attacco: «La maggioranza non potrà nascondere il suo immobilismo nemmeno ad agosto»

Lunedì sera Verrès ha ospitato il Conseil de Direction del partito

Lunedì sera Verrès ha ospitato il Conseil de Direction del partito

«Il mese di agosto non fermerà la nostra azione politica e non può essere un’occasione per la maggioranza regionale per nascondere quanto sta avvenendo nella politica valdostana». Con queste parole la presidente dell’UVP, Alessia Favre, commenta i risultati del Conseil de Direction andato in scena lunedì a Verrès. «Il confronto avvenuto mostra le gravi preoccupazioni del movimento per un’instabilità politica da addossare allo stato di debolezza e di confusione della maggioranza regionale – esclama -; non accettiamo il gioco di scaricare sulle opposizioni la paralisi politica e amministrativa. Il caso di Marco Viérin, sfiduciato dall’assemblea che dirige, è un segno politico inequivocabile; anche in questo caso il rinvio sembra essere la scelta per prendere fiato, contando sulla smemoratezza dell’opinione pubblica. Noi agiremo per far uscire la Valle d’Aosta dalla situazione in cui è sprofondata. Non è accettabile che il Presidente Rollandin sia diventato come una sfinge, del tutto indifferente al fatto di non avere una maggioranza e interessato dal mantenimento di un potere, che non appare neppure più in grado di gestire, come dimostra la disastrosa situazione dell’economia valdostana e della finanza pubblica. A questo aggiungiamo il fatto che i parlamentari valdostani, espressione della maggioranza di governo, ma rappresentanti in carica dell’intera Regione, dimostrano incapacità e immobilismo in quei rapporti politici con Roma, che hanno raggiunto i minimi storici».

(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS