Posted on

Truffa: prosciuga la PostePay di una ragazza di Valpelline, denunciato

Truffa: prosciuga la PostePay di una ragazza di Valpelline, denunciato

L'hacker è un giovane veronese di origini marocchine

Tutto ebbe inizio nel mese di dicembre del 2013, quando una ragazza di Valpelline sporse denuncia al locale Comando Stazione dei Carabinieri dopo essersi accorta che erano state effettuate diverse operazioni fraudolente sulla propria PostePay.
Le operazioni illecite sono state nell’ordine dei 2.500 euro, con successivo versamento del denaro su un conto sito di scommesse online intestato a persona ignota; successivamente erano state effettuate delle giocate con vincite a favore di un certo A.T., titolare anch’egli di un altro conto di gioco online.
Grazie agli accertamenti telematici dei militari dell’Arma, A.T. – giovane hacker ventisettenne di origini marocchine, ma residente a Verona – è stato denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di indebito utilizzo di carte di credito e ricettazione.
Il giovane, secondo quanto appreso, con le medesime modalità avrebbe già truffato almeno altre 20 persone sul territorio nazionale, riuscendo a prosciugare carte prepagate per decine di migliaia di euro.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS