Posted on

Vini e liquori: oggi ‘génépy day’ alle distillerie Saint-Roch

Vini e liquori: oggi ‘génépy day’ alle distillerie Saint-Roch

Un'occasione per conoscere il prodotto valdostano che è anche molto apprezzato all'estero

Si tiene quest’oggi per tutta la giornata il primo Génépy Day alle Distillerie Saint-Roch. Ideato e sostenuto dall’AIS associazione italiana sommelier Valle d’Aosta con le partnership delle distillerie Saint Roch, Levi e Ottoz l’incontro, quest’oggi rivolto ai gestori dei rifugi, ha l’obiettivo di creare cultura e informazione rispetto al prodotto principe della nostra regione, il génépy appunto. “Il génépy è davvero un prodotto unico nel suo genere e molto apprezzato all’estero proprio per la sua unicità” – dice Angelo Sarica, commerciale export delle Distillerie. Un prodotto, il génépy che anche all’interno dell’azienda ha saputo rinnovarsi sia in termini di prodotto che di packaging, “Quella di oggi infatti l’occasione per presentare il nostro Artemisia 100% valdostano – spiega Nicola Rosset titolare dell’azienda – un prodotto assolutamente tipico, identificativo della Valle d’Aosta, che è stato premiato in due concorsi internazionali, Bruxelles e Londra e questo non può che renderci orgogliosi”. Dedicato ai rifugi o comunque a chi in montagna lavora e quindi ha difficoltà a smaltire i rifiuti, il génépy nel bag in box, soluzione che permette di avere sette bottiglie e mezzo in un unico contenitore che una volta ultimato può essere smaltito, la parte esterna è carta, mentre per la parte interna che ad oggi è in plastica, sarà sostituita con un materiale naturale che possa essere quindi riciclabile.

Nella foto, Nicola Rosset, lo staff delle distillerie Saint-Roch insieme ai gestori di alcuni rifugi della regione e ai sommeliers AIS.

(simonetta padalino)

Condividi

LAST NEWS