Pubblicato il

Asili nido: Farfavola resta aperto fino alla fine dell’anno

Scongiurata la chiusura prevista il 31 agosto

Asili nido: Farfavola resta aperto fino alla fine dell’anno

“L’asilo nido Farfavola di Aosta, gestito dalla cooperativa La Sorgente, resterà aperto fino al 31 dicembre di quest’anno e non più fino al 31 agosto. E’ quanto sottolinea in un comunicato il presidente della cooperativa, Riccardo Jacquemod, nella “speranza di poter continuare l’attività con il sostegno dei voucher negli anni a venire, grazie all’accreditamento presso la Regione“.

Una scommessa per il futuro del servizio

Si tratta di una scommessa più rischiosa per il futuro del servizio – continua Jacquemodma per il per il momento la chiusura la struttura di via Pollio Salimbeni, prevista il 31  agosto per gravi problemi economici del servizio stesso, è scongiurata. Questi problemi non sono certo risolti e comuni a diversi servizi privati,  ma per diverse ragioni abbiamo deciso  ti tenere aperta la struttura. In queste settimane – mette in evidenza Jacquemod – si sono mobilitate molte attenzioni da parte delle famiglie, di associazioni e enti del terzo settore, delle fondazioni e delle istituzioni che ci hanno imposto di riconsiderare la decisione della chiusura ad agosto”.

Le motivazioni che hanno fatto posticipare la chiusura

Innanzitutto – spiega Riccardo Jacquemod –  la fattiva collaborazione e sostegno delle famiglie del servizio: si sono attivate sul territorio, hanno deciso di costituirsi in associazione nel comitato ‘noi scegliamo Farfavola’ e hanno attivato una rete di sostegno basata sulla disponibilità a garantire certe entrate al servizio nonché sulla raccolta di fondi; poi la disponibilità  – continua Jacquemod – delle due più importanti Fondazioni locali  (la Fondazione Abri e la Fondazione di Comunità) a sostenere il servizio per un periodo specifico in modo da poter agganciare la sperimentazione dell’accreditamento e poter garantire la continuità del servizio in uno dei quartieri più delicati della nostra città. Fondamentali anche la disponibilità della Parrocchia dell’Immacolata a ragionare su una riduzione dei costi di locazione della struttura nell’intenzione di non interrompere l’esperienza del servizio e il sostegno che stiamo ricevendo da parte del terzo settore ed in particolare da parte del Forum delle associazioni familiari “.

L’impegno politico

Riccardo Jacquemod evidenzia, infine, l’impegno della politica “sia da parte dell’amministrazione comunale aostana, sia da parte di quella regionale che nell’ultimo Consiglio dell’11 luglio scorso ha trattato l’argomento in risposta ad un’interpellanza e ha tracciato una linea di condotta per sperimentare l’accreditamento a partire eventualmente dal gennaio 2019“.

(f.c.)

Condividi

ULTIME NEWS