Posted on

Vinitaly, la Valle rappresentata da 25 aziende

Vinitaly, la Valle rappresentata da 25 aziende

Il salone internazionale del vino di Verona aprirà i battenti domenica 7 aprile

Saranno 25 le aziende vitivinicole e di distillati e liquori che rappresenteranno la Valle d’Aosta a Vinitaly, il 47° salone internazionale del vino e dei distillati in programma a Verona dal 7 al 10 aprile.
Le aziende saranno ospitate nello stand regionale gestito dall’assessorato all’agricoltura, di 270 metri quadri (216 di area commerciale per le aziende partecipanti e 54 di area istituzionale per degustazioni e incontri). Saranno presenti anche i sommeliers valdostani che presidieranno il banco d’assaggio.
Vinitaly è uno degli appuntamenti più importanti per le aziende vitivinicole. Il salone si estende suuna superfice di 95 mila metri quadri occupando 12 padiglioni e il secondo piano del Palaexpo. Gli espositori saranno 4.255 di cui 128 provenienti dall’estero. La forza di Vinitaly sono naturalmente i visitatori circa 140.600 il 35% dei quali stranieri, di 116 paesi diversi, cosa che permette a ogni espositore, secondo gli organizzatori, di avere circa 33 contatti.
A mettersi in luce nel padiglione 11, negli stand A3, B3 e B2 le aziende: le cantine cooperative Caves Coopératives de Donnas, La Kiuva di Arnad, La Crotta di Vegneron di Chambave, Cave des Onze Communes di Aymavilles, Cave Coopérative de l’Enfer di Arvier, Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle di Morgex; le aziende La Source di Saint-Pierre, Maison Vevey di Morgex, Maison Vigneronne Frères Grosjean di Quart, Les Granges di Nus, Lo Triolet di Introd, Di Barrò di Saint-Pierre, Agricola Rosset di Quart, Ottin Elio di Aosta, Le Clocher di Jovençan, Feudo di San Maurizio di Sarre, Gerbelle Didier di Aymavilles, Vitivinicola Pavese Ermes di Morgex, Clos Blanc di Jovençan, Les Crêtes di Aymavilles, Maison Agricole D&D di Aosta, Praz Constantin di Jovençan, QuatreMilleMètres di Arvier; l’Institut Agricole Régional; la distilleria Saint-Roch di Quart.
Tra gli appuntamenti più importanti nella quattro giorni di fiera, domenica 7 aprile alle 11, nell’auditorium Verdi del Centro Congressi Europa dopo la cerimonia inaugurale alla presenza del ministro per le politiche agricole, alimentari e forestali, la consegna della Medaglia di Cangrande ai Benemeriti della viticoltura italiana, onorificenza assegnata dall’Ente Autonomo Veronafiere (una per ogni Regione italiana su segnalazione delle Regioni stesse) per premiare una persona che si sia particolarmente distinta nella promozione e valorizzazione della cultura vitivinicola. L’assessore regionale all’agricoltura e risorse naturali consegnerà il premio per la Valle d’Aosta.
(re.vdanews.it)

Condividi

LAST NEWS