Posted on

Domattina l’udienza per Marius Pohrib: accusa e difesa concordano una pena a 3 anni e sei mesi di reclusione

Domattina l’udienza per Marius Pohrib: accusa e difesa concordano una pena a 3 anni e sei mesi di reclusione

Sull'ipotesi di lesioni personali colpose per l'investimento delle mamme e dei loro neonati, procederà il giudice di pace

Si terrà domattina, mercoledì, di fronte al giudice Eugenio Gramola, l’udienza per Marius Pohrib, il ventunenne di origini rumene residente ad Aosta, reo confesso della rapina alla tabaccheria di Sarre del 12 gennaio scorso.
Dal primo febbraio scorso, il ragazzo è in carcere a Brissogne, dopo che il giorno precedente, con la stessa Audi A3 con la quale – insieme a due complici – aveva effettuato la rapina (3 mila euro circa il bottino), aveva investito due mamme che passeggiavano con i loro piccoli di appena due mesi nelle carrozzelle, in corso Lancieri.
Per questo episodio il giudice di pace di Aosta procederà per lesioni personali colpose.
La pena concordata tra accusa e difesa è di 3 anni e sei mesi di reclusione; il giudice dovrà valutare se applicare il patteggiamento allargato per la rapina, così come concordato con la Procura.
Nella foto, Marius Pohrib.
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS