Posted on

Confidi Valle d’Aosta: patrimonio, soci e utile in aumento

Confidi Valle d’Aosta: patrimonio, soci e utile in aumento

Da qualche settimana, la cooperativa di garanzia collettiva dei fidi è ente vigilato inserito nell'elenco speciale della Banca d'Italia

Crescono i soci, crescono il patrimonio, le garanzie rilasciato e anche l’utile. Nonostante la persistente crisi economica, Confidi Valle d’Aosta ha approvato il bilancio, con un utile di esercizio di 117 mila 516 euro (nell’anno 2011 era stato di circa 73 mila euro). I soci sono 621, in aumento rispetto ai 591 del 2011; il patrimonio netto sfiora i 23 milioni 840 mila euro. Lo stock garanzie supera gli 89 milioni di euro; lo stock fidi garantiti è di 257 milioni 426 mila euro. Il rapporto patrimonio- garanzie è del 26,70%. Le garanzie deteriorate superano un milione e 913 mila euro, in lieve calo rispetto al 2011, nonostante la crisi economica grave e persistente. Dallo scorso 4 giugno, Confidi VdA è stato inserito da Banca d’Italia nell’elenco speciale degli intermediari finanziari; essere diventato Confidi vigilato permette alla cooperativa presieduta da Federico Jacquin di continuare a erogare i contributi in conto interesse alle imprese socie, seguendo i dettami della legge regionale 21/2011.
L’elevato rapporto tra patrimonio netto e stock garanzie conferma, secondo i vertici della cooperativa di garanzia collettiva dei fidi – la forte capitalizzazione societaria.
Nella foto, il presidente Federico Jacquin e il suo vice Pericle Calgaro.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS