Posted on

Carcere: sventato suicidio ieri sera a Brissogne

Carcere: sventato suicidio ieri sera a Brissogne

Un detenuto egiziano di 40 anni ha provato a impiccarsi legando una striscia di lenzuolo alle sbarre della finestra della sua cella; trasportato in ospedale per accertamenti, è stato dimesso questa mattina

Suicidio sventato dal pronto intervento di alcuni agenti della Polizia penitenziaria in servizio in quel momento, quello tentato ieri sera, attorno alle 22.30, all’interno della casa circondariale di Brissogne, da un detenuto egiziano di 40 anni, J.A., recluso in isolamento per reati connessi agli stupefacenti.
A riferirlo, attraverso una nota, è il segretario generale dell’Osapp, Leo Beneduci, che spiega come il detenuto abbia tentato di impiccarsi «con un rudimentale cappio ricavato da una striscia di lenzuolo che aveva legato alle sbarre della finestra della cella».
Trasportato all’ospedale Umberto Parini di Aosta per accertamenti, è stato dimesso questa mattina.
Per il segretario generale dell’Osapp, che appena qualche giorno fa aveva segnalato la protesta di una cinquantina di detenuti della sezione A2, che avevano rifiutato la cena di sabato perché le razioni di tortellini in brodo erano troppo scarse, lo sventato suicidio di ieri è «uno di quei preziosi episodi in cui, nonostante i tagli gravissimi all’organico di Polizia penitenziaria, la perizia e la professionalità degli agenti riescono ancora a salvare vite umane in carcere».
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Sci alpino: Guglielmo Bosca nono a Cortina, vince il solito Odermatt
Guglielmo Bosca in azione a Cortina (foto Gabriele Facciotti/Pentaphoto)

Sci alpino: Guglielmo Bosca nono a Cortina, vince il solito Odermatt


Nel secondo superg sull'Olympia delle Tofane è grande Italia. Imbattibile lo svizzero, gli azzurri...

Posted by on