Pubblicato il

Tragedia di Valtournenche: chiesto il rinvio a giudizio per chi guidava il pick-up

Tragedia di Valtournenche: chiesto il rinvio a giudizio per chi guidava il pick-up

Xavier Chatillard dovrà rispondere di omicidio colposo davanti al gup del Tribunale di Aosta; il 29 agosto del 2013 il fuoristrada uscì di strada e nel ribaltamento Alberto Chadel morì sul colpo

La Procura della Repubblica di Aosta, qualche settimana fa, ha formulato la richiesta di rinvio a giudizio per omicidio colposo nei confronti di Xavier Chatillard, il diciannovenne alla guida del pick-up che, nel pomeriggio del 29 agosto 2013, si ribaltò in una scarpata sottostante la strada interpoderale dell’alpeggio ‘La Manda di Dragon’ a Valtournenche, causando la morte di Alberto Chadel, 19 anni di St-Vincent, e il ferimento – oltre che del guidatore (30 giorni di prognosi in Neurologia) – dei restanti due occupanti del fuoristrada, Federico Squinabol, 19 anni di Etroubles, e Denis Duclos, 20 anni di Gignod (entrambi se la cavarono con otto giorni in Chirurgia d’urgenza).
Secondo quanto emerso dall’inchiesta avviata dal sostituto procuratore Daniela Isaia, in attesa che venga fissata l’udienza preliminare davanti al gup del Tribunale di Aosta, quel pomeriggio Xavier Chatillard si mise alla guida del pick-up (intestato all’azienda agricola della sua famiglia) nonostante fosse senza patente perché non ancora conseguita.
Nella foto il pick-up dopo l’incidente.
Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 5 maggio 2014.
(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NEWS