Pubblicato il

Politiche del lavoro, via libera alle nuove misure

Nella riunione di oggi il consiglio ha approvato, tra gli altri punti, le modifiche delle linee guida per lo stato di disoccupazione

Nella riunione di oggi il consiglio ha approvato, tra gli altri punti, le modifiche delle linee guida per lo stato di disoccupazione

Le modifiche alle linee guida per lo stato di disoccupazione, l’adeguamento del Piano di Politica del lavoro al nuovo regime di “de minimis”, l’approvazione di un progetto di lavori di utilità sociale nella comunità Montana Mont Rose e la proposta di modifica dei criteri per l’assunzione di accudenti e bidelli da parte dell’amministrazione regionale, sono alcuni dei punti approvati oggi dal Consiglio per le Politiche del lavoro.
«É stata inoltre concordata l’attivazione delle linee guida per il sostegno dei lavoratori disoccupati “over 50” non percettori di indennità, ai quali abbiamo deciso che potrà essere concesso un contributo di 450 euro, per un massimo di 6 mesi. La misura, in relazione alle risorse disponibili, riguarderà 326 lavoratori» spiega l’assessore Pierluigi Marquis.
Il Consiglio, presieduto dall’assessore Marquis, riunisce le parti sociali datoriali e rappresentanti dei lavoratori,i dirigenti del Dipartimento Politiche del lavoro e della formazione e i presidenti delle Commissioni consiliari Assetto del territorio, Sviluppo economico e Servizi Sociali.
Il Consiglio ha inoltre discusso – e rinviato per l’approvazione definitiva ad una successiva riunione prevista per martedì prossimo, 3 giugno – il Piano Operativo Garanzia Giovani, il relativo stanziamento finanziario e la proposta di accreditamento in via sperimentale dei servizi privati per il lavoro quali partner nella realizzazione del Piano, il tutto nella prospettiva di dare pieno avvio alla convenzione siglata tra l’Amministrazione regionale e il Ministero del lavoro l’11 aprile scorso.
Infine è stata illustrata una proposta, che sarà approvata in un successivo consiglio, per la revisione dei criteri di ammissione agli incentivi per le assunzioni, finalizzata a fornire una risposta alle domande presentate dalle imprese nel corso del 2013. Con l’approvazione dei nuovi criteri potrà infatti riprendere l’erogazione degli aiuti previsti, allocando le relative risorse finanziarie del bilancio regionale.
(re.vdanews.it)

Condividi

ULTIME NEWS