Posted on

Corte costituzionale: la Regione impugna il Decreto Bonus Irpef varato dal Governo

Corte costituzionale: la Regione impugna il Decreto Bonus Irpef varato dal Governo

Contestata, in particolare, la «riduzione della spesa per acquisti di beni e servizi, in ogni settore», che per le regioni autonome e le province di Trento e Bolzano è prevista per un totale di 700 milioni di euro

Ennesimo braccio di ferro tra Regione e Governo centrale.
La Giunta regionale, durante l’ultima sua riunione tenutasi questa mattina a palazzo regionale, ha deciso di proporre ricorso davanti alla Corte costituzionale contro il decreto legge 66/2014 recante ‘Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale’ (cosiddetto Decreto Bonus Irpef).
Contestati, in particolare, gli articoli relativi agli ulteriori incrementi del contributo agli obiettivi di riequilibrio della finanza pubblica. «Incrementi imposti alla Valle d’Aosta con modalità unilaterali e in violazione dell’ordinamento finanziario regionale, statutariamente sanciti», ha spiegato il presidente della Giunta, Augusto Rollandin.
Tra i punti del decreto che saranno portati dinanzi alla Consulta, la «riduzione della spesa per acquisti di beni e servizi, in ogni settore», che per le regioni autonome e le province di Trento e Bolzano è prevista per un totale di 700 milioni di euro.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS