Posted on

Maxi furto di rame sventato in un cantiere della Pila Spa

Maxi furto di rame sventato in un cantiere della Pila Spa

Un migliaio di cavi erano già stati caricati su due furgoni, che la banda di ladri ha abbandonato sulla strada regionale per Pila e al Pont-Suaz, molto probabilmente perché allarmati dall'arrivo delle forze dell'ordine; i malviventi sono fuggiti a piedi

E’ stato fortunatamente sventato dalle forze dell’ordine un maxi furto di rame tentato ieri – giovedì 11 settembre – in un cantiere della Pila Spa, sotto la stazione di Acque Fredde.
Un migliaio i cavi di rame – per un equivalente di due tonnellate di peso e per un valore stimato di circa 10.000 euro – che sono stati trovati da Polizia e Carabinieri caricati su due furgoni abbandonati sulla strada regionale per Pila e al Pont-Suaz di Charvensod.
Poco prima del ritrovamento dei due mezzi, le forze dell’ordine si erano messe alla ricerca della banda di malviventi, dopo aver ricevuto una segnalazione di movimenti sospetti nella zona.
Probabilmente i ladri, messi in allarme dai posti di blocco organizzati dalla Squadra volanti della Questura in collaborazione con la Polizia stradale per chiudere ogni via di transito, hanno abbandonato i furgoni e hanno fatto perdere le proprie tracce fuggendo a piedi.
Sui due mezzi, ora a disposizione della Polizia scientifica della Questura di Aosta, sono stati effettuati rilievi alla ricerca di eventuali elementi investigativi utili all’individuazione dei responsabili.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Donnas, per i 50 anni di Pro loco e sagra della castagna 5 giorni di festa

Donnas, per i 50 anni di Pro loco e sagra della castagna 5 giorni di festa


Dal 4 al 9 ottobre appuntamento culturale e culinario, con il gran finale domenica 9 ottobre...

Posted by on