Posted on

Consiglio Valle: Leonardo La Torre su Expo 2015 ”basta diffidenze”

Consiglio Valle: Leonardo La Torre su Expo 2015 ”basta diffidenze”

Il relatore della legge che istituisce una società partecipata per l'esposizione universale di Milano incassa le critiche e invita ''ad avere più entusiasmo''

«Ci sono sensibilità diverse ma tutti percepiamo la necessità di partecipare all’evento internazionale di Milano del 2015; i dubbi e le perplessità sono legittimi ma dobbiamo rompere il velo di diffidenza e mettere un po’ più di entusiasmo». Così il presidente della seconda Commissione Leonardo La Torre nel ribattere agli appunti arrivati in aula consiliare dai banchi di Alpe e Pd-Sinistra VdA – che dicono no alla legge Expo 2015 – e dell’Uvp che ha annunciato l’astensione. Prosegue La Torre: «Apprezzo la scommessa coraggiosa di Cognetta: basta ragionare sui vecchi schemi; la normativa può avere pregi e diffetti ma lo strumento vecchio delle partecipate è letto in chiave diversa. Lavoriamo insieme per trovare una sintesi attraverso la costituenda spa che è società con scopi precisi e nel 2017 sarà sciolta; entro il 31 ottobre presenteremo un programma da condividere con Consiglio Valle e le forze sociali. Quello che facciamo oggi fa bene alla Valle d’Aosta». Nel presentare all’aula la legge per Expo 2015 – 11 articoli – il presidente della seconda commissione aveva parlato di un’iniziativa «che porta la regione a giocare un ruolo in un evento di portata internazionale con l’obiettivo di cogliere i massimi risultati, promuovendo tutto il territorio regionale e delle sue eccellenze nei diversi settori economico-produttivi che concorrono a formare l’offerta regionale commerciale, turistica e culturale».
(da.ch.)

Condividi

LAST NEWS