Posted on

Morte Pisier: ennesimo rinvio, l’udienza preliminare slitta al 4 dicembre

Morte Pisier: ennesimo rinvio, l’udienza preliminare slitta al 4 dicembre

Per permettere l'acquisizione dell'autorizzazione del giudice tutelare francese; nella prossima udienza verrà valutato l'affidamento di una perizia sui fatti oppure perfezionate le eventuali richieste di riti alternativi nei confronti dei 5 imputati

E’ stata rinviata al prossimo 4 dicembre – «questa volta dovrebbe essere l’ultimo rinvio», assicura uno dei legali degli imputati – l’udienza preliminare davanti al gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, del processo per la morte di Jean-Pierre Pisier, il manager francese di 42 anni colpito da un masso la sera del 2 gennaio del 2011, mentre a bordo della sua Renault Espace (FOTO dopo l’incidente) stava imboccando – in direzione Traforo del Monte Bianco – la galleria paramassi di La Saxe, sulla strada statale 26 di Courmayeur.
Perfezionate le trattative per risarcire i familiari della vittima da parte delle compagnie assicurative di Anas, Regione e Comune di Courmayeur, il rinvio dell’udienza in programma questa mattina è stato disposto per permettere l’acquisizione dell’autorizzazione del giudice tutelare francese.
Per la morte di Jean-Pierre Pisier sono state cinque le richieste di rinvio a giudizio per omicidio colposo in concorso avanzate dalla Procura: i funzionari Anas Ludovico Carrano e Mauro Noce, il coordinatore regionale Raffaele Rocco, l’attuale sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard, e l’ex primo cittadino Romano Blua.
«Nell’udienza del 4 dicembre verrà valutato l’affidamento di una consulenza tecnica sui fatti oppure avanzeremo le eventuali richieste di riti alternativi», fa sapere una delle difese all’uscita del palazzo di giustizia di Aosta.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS