Posted on

Gioco d’azzardo: sì alla legge che vieta l’apertura di sale da gioco a 500 metri dalle scuole

Gioco d’azzardo: sì alla legge che vieta l’apertura di sale da gioco a 500 metri dalle scuole

Il Consiglio Valle ha votato all'unanimità la normativa che prevede l'aumento dell'Irap per le sale e gli spazi da gioco

L’iniziativa legislativa introduce il divieto di aprire sale da gioco in luoghi situati a 500 metri dalle scuole e da strutture socio-sanitarie, detrazioni fiscali per chi sceglie di non detenere apparecchiature per il gioco d’azzardo nel proprio circolo o esercizio commerciale, divieto all’utilizzo di apparecchi e congegni per il gioco ai minori di 18 anni. Inoltre, riguardo al trattamento della dipendenza dal Gap, la Regione, per il tramite dell’Azienda Usl, favorisce l’accesso a trattamenti sanitari e assistenziali adeguati. Viene poi istituito il marchio regionale “Slot-Free-Regione autonoma Valle d’Aosta”, rilasciato ai titolari di esercizi commerciali, ai gestori di circoli privati che scelgono di non detenere nel proprio esercizio le apparecchiature per il gioco d’azzardo: per questi soggetti è prevista una riduzione dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) dal primo gennaio 2016, mentre vi sarà una maggiorazione dell’aliquota Irap per le sale da gioco e gli spazi per il gioco.
(d.c.)

Condividi

LAST NEWS